La paura dei -70 giorni al matrimonio!

La paura dei -70 giorni al matrimonio!

Bacio coppia al mare

Eccoci qui, a scrivere un articolo tra una tachipirina l’altra. Chi ci segue su Instragram saprà che questa settimana è caratterizzata dall’influenza e dal “divaning”, ossia l’arte di stare a riposo sul divano. Tra un episodio e l’altro della nostra serie del momento su Netflix, ci siamo guardati, quasi ci stessimo leggendo nel pensiero. Con aria preoccupata e voce nasale per via del raffreddore, il principe bohémien ha detto “Amore, ho paura di dimenticare qualcosa”. Dannazione, hai ragione! È una delle paure più folli delle spose: dimenticare dettagli importanti e non! Ma che dico, tutti i dettagli sono importanti. Tutto deve essere perfetto!

Dovete sapere che in questo periodo il lavoro mi sta rubando parecchie energie, la mia attenzione che dovrebbe essere occupata ad organizzare il giorno del nostro matrimonio è divisa tra le pagine facebook della società per cui lavoro e la necessità di tenere in ordine e pulita casa. Ok, forse più pulita che in ordine. Denis, quasi fosse un wedding planner professionista, si sta occupando di gran parte dei contatti con i fornitori e mi sprona a dedicare più tempo a me stessa.

Ma tornando a noi e al divaning, dopo una breve pausa di suspense, ecco la mia risposta dettata da quel poco di ragione che la febbre consente: “Facciamo un excel con l’elenco delle attività che dobbiamo svolgere e man mano spuntiamo quelle che abbiamo fatto”.

Eccoci allora, armati di PC portatile e mente sana – si fa per dire-  ad elencare tutte quelle attività che fanno parte del nostro matrimonio. Molte le abbiamo già spuntante, come la scelta del menù, l’auto, affittare un appartamento, le fedi, etc. Mentre altre le dobbiamo ancora fare: ad esempio scegliere i brani per ogni momento della giornata, rivedere i riti che ci hanno proposto per la celebrazione, preparare le bomboniere.

O D D I O ! Le bomboniere!

In questi momenti di sana lucidità dettati dalla tachipirina, riemerge la sposina ansiosa che è in me: – 70 giorni, ci siamo quasi!

Scopri di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.