Acconciatura sposa: mille prove e una scelta

Acconciatura sposa: mille prove e una scelta

acconciatura capelli ragazza futura sposa al mare

Durante la nostra mini fuga nelle terre salentine, abbiamo cercato di concentrare tutti i preparativi che richiedevano la nostra presenza fisica in quattro giorni. Già dal primo giorno , quello dell’arrivo mercoledì 17 maggio, abbiamo capito che sarebbero stati quattro giorni tosti e emozionanti.

Primo fra tutti proprio quello stesso mercoledì c’è stata la mia prova capelli.  Dovete sapere che oltre alle ansie di dimenticare qualcosa, il dramma parrucco è un angoscia che mi trascino dalla prima prova fatta, qui a Milano da un’amica che parteciperà al matrimonio. Quella prima prova non andò come sperato, mi lasciò più dubbi che certezze, senza emozionarmi realmente come avrei dovuto. In quell’occasione feci tre prove: l’ultima era quella che mi piaceva di più tra tutte, ma non avevo nessuna amica che mi consigliasse e, riguardando le foto, mi dissi “mi sento davvero una sposa così?”. Risposta negativa.

Diamine, il giorno del matrimonio è una giornata straordinaria per gli sposi, qualsiasi elemento della festa dovrebbe valorizzarli e rispecchiarli al 100%!

Senza rancore e con un po’ di coraggio decisi di prenotare una prova acconciatura alla cieca, da una parrucchiera nel paesino in Puglia dove abbiamo l’appartamento. Avevo le idee più chiare, mi sentivo più sicura e positiva. Le feci vedere cosa lo stile che ho in mente, quello che avrei voluto provare e le acconciature che avevo trovato su Pinterest. Alessandra, l’hairstyle, è stata una vera professionista, con molta pazienza ha accontentato tutte le mie idee stravaganti e provato lei stessa con delle ispirazioni sui miei capelli ribelli. Alla fine, proprio dall’estro di questa professionista,è nata la mia acconciatura:

un raccolto super spettinato, con trecce laterali e lunghi ricci che ricadono nella parte posteriore. Il tutto verrà messo a punto con una super piega e dei fiori.

Non pensavo di essere così felice per un’acconciatura ai capelli: io che avevo detto “se non va questa volta, me li taglio a caschetto!”. Ed il mio Principe Bohémien avrebbe acconsentito anche a questa pazzia.

Scopri di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.