I fiori del matrimonio ed il bouquet della sposa

I fiori del matrimonio ed il bouquet della sposa

Bouquet di camomilla

Il fiorista, o flower designer, è esattamente come un artista: si sceglie assieme lo stile, i fiori principali e poi ci si affida al suo genio creativo. Questa operazione di fiducia è difficile se abiti a 1000 km di distanza. Non hai il pieno controllo di quello che sta succedendo nell’esatto posto in cui si sposerai.
Se ci seguite nelle storie di Instragram, avrete notato che siamo stati in studio a scegliere i fiori principali del nostro matrimonio ma non abbiamo pubblicato alcun riferimento di quelli che saranno i centrotavola, i segnaposti e il bouquet della sposa. Beh, perché non ci sono riferimenti precisi.

Abbiamo preso ispirazione dal nostro stile naturale per la scelta dei fiori principali delle decorazioni: saranno fiori di campo e l’ulivo la predominante generale, per rendere omaggio alla natura e alla puglia. Questi fiori verranno ripresi nell’altare del rito e ai lati della navata che conduce all’altare sul mare. Al ricevimento, sui tavoli verranno inserite piccole composizioni di fiori con vasetti in vetro di differenti dimensioni e candele che creeranno una bella atmosfera serale. Il tutto sarà affiancato da erbe aromatiche che saranno parte del nostro tableau mariage.

Per quanto riguarda il bouquet, ci sono pareri discordanti: alcuni dicono che deve essere in linea con lo stile generale, riprendendo gli stessi fiori utilizzati per le decorazioni. Altri invece sono più convinti che il bouquet è una cosa a sé stante, quindi più propensi ad utilizzare fiori differenti.

Rimango della prima opinione:

anche il bouquet della sposa deve riprendere lo stile del matrimonio

altrimenti sarebbe un elemento del tutto slegato dal contesto. Ho sfogliato tutta la galleria di pinterest per farmi un’idea di come sarebbe stato il mio bouquet e alla fine ho trovato il mio. Spettinato come me, approssimativo e rustico. Riprenderà i fiori di campo e l’ulivo, i nostri elementi portanti, e sarà costruito sulla mia personalità. Per questo l’ultima frase che ci siamo detti con il fiorista è stata:

Deve sembrare che io sia andata in un campo in campagna e abbia deciso di crearmi il bouquet così: con alcuni i rami d’ulivo, delle margherite, della camomilla e della lavanda.

Scopri di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.