Fuga d’amore: 5 Giorni in Slovenia

Fuga d’amore: 5 Giorni in Slovenia

 

Il Viaggio di Nozze si avvicina (arriverà tra qualche mese), ma per allentare la tensione che ci ha accompagnati ogni giorno, avevamo bisogno di una piccola fuga d’amore:

5 giorni in Slovenia lontano da tutti!

Solo noi due, una mappa del paese, macchina fotografica, bastoncini da trekking (chi ha seguito le stories su Instagram, ricorderà la fatica nel sceglierli!) e poco più. Bene. Valigia pronta, un pieno alla macchina e via! Pronti?!

Prima tappa: Grotte di Postumia (Postojnska Jama)

interno delle grotte di postumia

Siamo partiti al mattino presto e dopo esserci resi conto solo a Trieste di aver dimenticato a casa tutti i documenti dell’assicurazione auto, siamo arrivati alle grotte.
Nelle grotte di Postumia siamo scesi fino a 120 metri sotto il suolo ed abbiamo avuto modo di vedere uno spettacolo naturale. Queste grotte, un tempo usate come deposito Nazista, contengono stalattiti e stalagmiti che in centinaia di migliaia di anni sono cresciute con una bellezza unica.

Seconda tappa: Lubiana ( Ljubljana)

Arrivati a Lubiana ci siamo subito fermati nel nostro mini, micro appartamento per poi proseguire con la visita del paese. Con l’occasione abbiamo dedicato anche una micro diretta in cui mostravamo i 20 metri quadrati che ci avrebbero ospitati.
È stata una piacevole sorpresa notare che tutta la città è percorsa dalla pista ciclabile. Ogni persona è libera di passeggiare o pedalare in totale sicurezza.
Come il classico turista, abbiamo raggiunto ogni meta che avevamo appuntato nella mappa:

  • Il museo delle illusioni, per ridere e giocare come bambini;
  • La storica biblioteca, per ammirare la bellezza di libri storici, letti centinaia di anni fa;
  • Il grandissimo Parco di Tivoli, con una passeggiata panoramica sulla città e molto altro: i vicoli, i ristoranti e i ponti che offrivano anche gite in barca per i turisti meno avventurieri.

casa in centro a lubiana

fiume che attraversa lubiana

il museo delle illusioni a lubiana

il museo delle illusioni a lubiana

Terza tappa: Gole di Vintgar (Soteska Vintgar)

Le gole di Vintgar sono state scoperte poco più di 100 anni fa. In esse passa il torrente Radovna che crea uno spettacolo molto suggestivo. Le trasparenti acque verde smeraldo scorrono tra laghetti e cascatelle, e una fresca brezza ti accompagna per tutto il percorso (fatto in 2 ore con molta calma). L’unica nota negativa, era l’affollamento. Gli stretti sentieri erano così affollati da sembrare, a volte, di essere in una festa popolare di paese.

paesaggio nella gola del vintgar

Quarta tappa: Bled

isola del lago di bled

Bled sembra un tipico paese estivo. Un piccolo centro, tanti negozi di souvenir e chioschetti nei pressi del lago. La bellezza del paese sta proprio nel lago che nel suo piccolo, sa offrire molto a chi lo visita.
Per chi vuole fare una passeggiata (o pedalata) di circa 6 Km, può fare il giro dell’intero lago per ammirare zone nascoste e vedere l’isola centrale da diversi punti.
Per chi ama il trekking, può visitare i punti panoramici Mala Osojnica e Ostrjca ed avere una vista dall’alto dalla quale sarà molto difficile distogliersi.
Per chi ama il relax invece, può rinfrescarsi nelle fresche acque del lago con aree balneabili molto pulite e ben attrezzate.
Inoltre, per grandi e piccini, sopra una collinetta accanto al lago, c’è il cosiddetto “slittino  estivo”: una discesa di 500 metri circa fatta su di uno slittino che viaggia su di un binario. La vista mozzafiato direttamente sul lago rende la discesa ancora più suggestiva.
Per non farci mancare nulla, noi abbiamo fatto tutto! Tour del lago, trekking panoramico, tuffetto nelle acque gelide e, per tornare bambini, super slittino.

punto panoramico Ostrjca

isola del lago di bled vista dal punto panoramico Ostrjca

scorcio del lago di bled

castello di bled riflesso nel lago

E, dopo 5 giorni e quasi 40km di camminate, siamo rientrati a casa dai nostri piccoli cuccioli pelosi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.